Gastronomia di Kanazawa

Cucina di Kaga

Kanazawa è benedetta con una grande varietà di prodotti alimentari come il riso raccolto nelle pianure di Kaga, molte verdure di stagione, un’acqua di ottima qualità provenendo dal monte Hakusan, così come pesce e frutti di mare pescati nel Mar del Giappone. Inoltre, la produzione di salsa di soia nell’area di Ono, diverse tecniche e tradizioni culinarie molto elaborate, che furono state incoraggiate dai Signori del clan Maeda che governò il dominio Kaga (le aree attuali di Ishikawa e Toyama) nell’epoca feudale,

Sushi

Pesce e frutti di mare del Mar del Giappone sono deliziosi, particolarmente nel inverno. Il divieto di pescare il granchio è tolto nel 6 novembre nella Prefettura di Ishikawa. D’ora in poi, i famosi granchi cremisi sopraffanno i banchi nel mercato Omi-cho. In Kanazawa, il granchio della neve maschio è chiamato "zuwaigani" e il granchio femmina, che è due volte più piccolo, è chiamato "kobakogani."
Alla fine di novembre, quando il vento diventa freddo...

Verdure di Kaga

Queste verdure locali sono ingredienti indispensabili per la cucina di Kaga. Le verdure di Kaga (Kaga Yasai) sono officialmente in 15 che furono tutti piantati in Kanazawa per la prima volta prima del 1945. Un ortaggio a foglie chiamato "kinjiso" e una zucca rossa (Utsugi Akagawa Amaguri Kabocha) esistono solamente in Kanazawa. Questi vegetali ad alto valore nutrizionale sono comunemente utilizzati nella cucina di case per la gente di Kanazawa e di tutta la regione.

Sake

Il riso raccolto nelle pianure di Kaga e l’acqua prelevata dai fiumi Saigawa e Asanogawa durante l’inverno freddo di Kanazawa, producono un sake (vino di riso giapponese) di alta qualità che è stato allevato in Kanazawa da più di 400 anni. Il sake ha un tasso di alcol di circa 15%. Ci sono quattro società di produzione di sake in Kanazawa, ognuna delle quali essendo in attività da più di 100 anni. Molto apprezzato da molto tempo dalla gente qui, il sake di Kanazawa ha un sapore ricco che si intona perfettamente con il cibo della regione.

Dolci tradizionali

Kanazawa, Kyoto, e Matsue sono spesso considerate come le tre capitale della pasticceria fresca giapponese. Durante il periodo Edo (1603-1867), la dinastia dei Signori Maeda contribuì a promuovere la cerimonia del tè. Questo aiutò a sviluppare da concerto la pasticceria tradizionale, indispensabile per la cerimonia del tè. I dolci giapponesi sono realizzati con tecniche avanzate in scopo di esprimere le caratteristiche naturali delle stagione a partire da materie prime, come il riso, il fagioli rossi e lo zucchero. Alcune pasticcerie speciali collegate...