Il santuario d’Oyama Jinja

 

 

 

Il santuario dedicato all’anima di Maeda Toshie, è stato trasferito al luogo in cui si trova attualmente nel 1873. L’entrata principale è una miscela strana di stili di architettura religiosa tradizionali giapponese, cinese ed europeo. Questa entrata, che è registrata nell’elenco dei beni culturali giapponesi, fu terminata nel 1875. Uno dei aspetti i più pittoreschi del santuario è il giardino girando intorno allo stagno e alla sua isola artificiale nel centro. Questa isola e il suo ponte alludono alle forme di strumenti musicali come il biwa (il liuto giapponese a manico corto).